• Pubblicata il:
  • Autore: GIUGLIA ROBBERTS
  • Categoria: Racconti orge
UN REGALO INASPETTATO - seconda parte - Forlì Cesena Trasgressiva
  • Pubblicata il:
  • Autore: GIUGLIA ROBBERTS
  • Categoria: Racconti orge

UN REGALO INASPETTATO - seconda parte - Forlì Cesena Trasgressiva

UN REGALO INASPETTATO - seconda parte

Mi hanno rimesso in piedi e accompagnato contro il muro. Entrambi stavano davanti a me col cazzo duro, mi sono accovacciata e ho afferrato quello di mio marito. L'ho leccato intorno alla cappella come piace a lui, mentre con una mano masturbavo il bel cazzo di Vanessa. Poi, ho interrotto il bocchino a Fabrizio e ho iniziato a succhiare l'altro cazzo svettante. L'ho succhiato per qualche minuto, mentre mio marito guardava e non sembrava per nulla geloso, anzi!
Mi sono alzata e sono tornata da lui, che mi ha subito riappoggiata al muro, sollevato la coscia destra infilandodoci il suo pene più che mai rigido. Mentre mi baciava avidamente, per 5 minuti mi ha scopato con forza e io mugolavo come una cagna. Intanto, la sua amica strofinava il suo uccello caldo e dritto contro la mia schiena, strizzandomi le tette e leccandomi di nuovo il collo e le orecchie. Fabrizio ha sfilato il suo cazzo e si è disteso sulla moquette invitandomi a continuare a spegni-candela. Ho ubbidito e ho cominciato a guidare io i movimenti. Vanessa si era chinata sistemandosi dietro di me, mi spingeva la schiena verso il basso e con una mano mi allargava delicatamente lo sfintere anale. Non avevo mai provato la doppia penetrazione, ero eccitatitissima e non vedevo l'ora di godere quella nuova emozione..
Ad un certo punto, mi ha detto di restare ferma per qualche secondo, si è messa il preservativo e mi ha inculata, prima lentamente e poi sempre più in fretta. E' stato fantastico! Mio marito succhiava il seno e mi scopava nella figa, lei mi pompava nel culo e io gemevo, ansimavo, sudavo. Un primo orgasmo, poi un altro più violento ed un terzo ancora più squassante. Mi sentivo riempita di cazzi e continuavo a godere, volevo dir loro di smettere, ma riuscivo solo ad emettere parole biascicate e incomprensibili. Ero rossa in viso e il cuore andava a mille. E' stato mio marito ad accorgersi del mio disagio, si è afffrettato a sborrare e ha detto a Vanessa di fare altrettanto. Estratti i due cazzi, mi hanno appoggiato sulla moquette e messo un cuscino sotto la testa. Ero stremata e c'è voluto almeno un quarto d'ora prima che mi riprendessi.
- Scusa Giulia, stavolta abbiamo esagerato...
- No Fabrizio, sono stata io a volerlo e forse...
- Forse?
- Forse sono troppo vecchia per queste cose... però è stato meraviglioso. Grazie per il regalo di compleanno. E' stata davvero una bella sorpresa, però, magari, il prossimo anno... chiamo un'amica mia!

FINE

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI