Maschio alpha a Bologna

Ciao sono Fabiola, una donna 30 enne, sposata da un'anno... mio marito è sempre stato un uomo fantastico, prima di lui il sesso era quasi bannale, perciò con lui godevo tantissimo, ogni volta c'era un pizzico di trasgressione, maggiormente dominavo io, ma quando mi dominava lui... ahhhh li godevo come una porca...! Ovvio ci voleva la serata giusta per certe cose, se ero triste o arrabbiata per esempio, preferivo fare l'amore con calma e in modo più tenero, mentre se ero felice, eccitata e ci stuzzicavamo da giorni ecco allora che se finivamo a letto il giorno dopo eravamo pieni di lividi, tra morsi, sculacciate e succhiotti... Oggi vi racconterò una di quelle sere, sono tornata a casa dal lavoro e come sempre sono arrivata a casa e lui mi stava aspettando, appena sono entrata lui si è alzato e mi è venuto incontro, mi ha baciata e presa in braccio, poi mi ha portata in bagno, mi ha spogliata e nel farlo mi ha baciata tutta, dalle labbra superiori a quelle inferiori... poi mi ha girata di schiena e tenendomi dal collo mi ha fatto chinare in avanti, ha passato la sua mano in avanti arrivando al mio clitoride, ha iniziato a masturbarmi e quando stavo per venire si è fermato... mi ha portata dentro in doccia e una volta sotto l'acqua calda mi ha fatto aprire le gambe inchinandomi ancora a 90 gradi, mi ha penetrata e continuato a toccarmi il clitoride. Stavo per venire ma con il suo cazzo dentro non riuscivo, provavo un misto di piacere e dolore che mi eccitava ancora di più, sentivo il flusso bloccato dal suo cazzo cosi lo spinto indietro con il culetto e sono tornata in avanti velocemente lasciando cosi la mia figa libera di sfogarsi, ahhh mi aveva fatto squirtare, non finiva più, continuavo e lui continuava a toccarmi...! Avevo capito che mi avrebbe sfinita quella sera, cosi mi sono abbandonata a lui. Lui chiude l'acqua e mi porta fuori, mi asciuga e si asciuga, mi prende in braccio e mi porta a letto... ecco ora ero fottuta! Lui mi sdraia e mi fa aprire le gambe, si mette a leccarmela e toccarmela ancora, stava per farmi venire ancora e si ferma ancora, poi mi gira e mi mette a pecora, mi trascina verso il bordo del letto e si mette dietro di me, mi penetra la figa con violenza e mi sculaccia facendomi bruciare la pelle, continua a farlo, un colpo forte di minchia e un colpo forte di sculacciata, ancora, ancora e ancora, io urlavo ero estasiata, eccitata, dolorante ma soddisfatta! Mentre urlo, lui mi urla "zitta puttana!" ed io a mia volta gli rispondo "zitto tu e scopami!!!" Cosi lui mi scopava ancora più forte, lasciava la sua rabbia fuoriuscire incanalandola verso il suo bacino che si muoveva con precisione e in modo deciso e forte! Io ansimando urlavo "Ah si, ti prego, ancora, scopami!!!" Mentre lui mi sbatteva con forza! Lo sento gonfiarsi dentro di me, stava per venire... mi fermo rapidamente e mi giro seduta a letto, apro la bocca e tiro fuori la lingua... "Vienimi..." Cosi lui si sega e me lo mette in bocca riempendomela tutta, mi teneva dai capelli mentre me lo spingeva in gola! Ahhh siii... era cosi caldo e dolce... ora si potevamo crollare abbracciati l'uno all'altro.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!